formaggi stagionati senza lattosio per intolleranti

Sapevi che i formaggi stagionati sono naturalmente privi di lattosio? Chi è quindi intollerante a questo zucchero, li troverà perfetti per la propria alimentazione. Prima di tutto, però, scopriamo insieme cosa vuol dire intolleranza al lattosio.

Intolleranza al lattosio: da cosa è causata e cosa provoca?

L‘intolleranza al lattosio, presente nel 75% della popolazione umana, deriva dall’incapacità di digerire il lattosio a sua volta causata dal deficit di un’enzima intestinale che si chiama lattasi, che ha lo scopo di dividere il lattosio in due zuccheri: glucosio e galattosio.

La scissione permette ai due componenti di continuare il percorso all’interno dell’intestino e di essere assorbiti senza problemi. In caso di carenza o mancanza totale di lattasi, il lattosio non viene digerito e rimane nel lume intestinale, dove viene poi fermentato dalla flora batterica.

Questa situazione comporta conseguenze spiacevoli. Per esempio, il successivo richiamo di acqua e la produzione per processo di fermentazione di gas e acidi grassi a catena corta. L’eccessiva produzione di acidi grassi e gas può provocare meteorismo, flatulenza e distensione addominale con dolore.

In questo caso, la soluzione più consigliata è la dietoterapia, quindi l’esclusione degli alimenti contenenti lattosio per un periodo definito o permanente, a seconda della forma di intolleranza.

Perché chi è intollerante al lattosio può mangiare i formaggi stagionati? E quali formaggi può mangiare?

Ma non c’è da preoccuparsi: è comunque possibile mangiare e bere numerosi alimenti che contengono latte, ad esempio lo yogurt senza lattosio, il latte delattosato e i formaggi a lunga stagionatura – che grazie al loro processo di fermentazione e stagionatura, sono naturalmente privi di lattosio.

Questo perché durante la fase di fermentazione il lattosio viene consumato dai batteri aggiunti nel latte e si trasforma così in acido lattico. In seguito, con il processo di stagionatura, il restante lattosio viene quasi completamente “degradato”. Chiaramente, più il formaggio è stagionato minore sarà il residuo di lattosio presente in esso.

Molti sono i formaggi naturalmente privi di lattosio come: il gorgonzola, il parmigiano reggiano, il grana padano, il pecorino, l’emmental, il taleggio e il provolone.

Inoltre, il formaggio è un ottimo alimento da introdurre in qualsiasi dieta poiché ricco di tutti i principali nutrienti, che servono all’uomo per avere uno stile di vita sano come le proteine per muscoli e tessuti o il calcio per la salute delle ossa. Anche i sali minerali al suo interno (quali sodio, potassio e magnesio in buone quantità), sono fondamentali per il nostro organismo.

Adesso che finalmente sei a conoscenza del perché i formaggi stagionati sono adatti a chi è intollerante al lattosio, la prossima volta che ti troverai davanti a un bancone – con numerosi formaggi davanti a te – saprai sicuramente quale scegliere, senza andare incontro a problemi di digestione.

Formaggi stagionati: l’alternativa sicura per gli intolleranti al lattosio

Ultimi articoli

Categorie

Condividi

Facebook
LinkedIn
Twitter

Ti potrebbe interessare anche…