consigli per un buon risveglio saluto al sole probiotici

 

Non è insolito svegliarsi con i muscoli rigidi e “incriccati”, con la conseguenza di avere le articolazioni meno mobili.

Ingredients vi propone una serie di consigli da seguire appena svegli, con costanza, per superare la pigrizia mattutina e affrontare la quotidianità con buon umore, aiutando il benessere fisico e spirituale. Una routine mattutina che può aiutare a sentirci in forma e ad affrontare la giornata con la giusta energia e un buon sorriso.

Ogni mattina cerchiamo di concederci del tempo per noi: bastano anche pochi minuti. L’essenziale è essere costanti!

1) Il risveglio inizia con 5 Saluti al sole, rigorosamente a stomaco vuoto!

Oltre a portare benefici fisici, la sequenza del saluto al sole infonde consapevolezza e prepara a una nostra “illuminazione spirituale”. È una pratica completa sia sotto il profilo fisico sia spirituale in quanto prevede l’esecuzione di asana (posizione) la cui sequenza produce energia, che attiva corpo e mente. La caratteristica del saluto al sole è, infatti, quella di essere una sequenza dinamica e fluida e proprio per questo motivo è in grado di attivare e riattivare tutte le funzioni del nostro corpo.

Come eseguire correttamente il Saluto al sole

Per iniziare assumiamo una posizione eretta, a piedi uniti, e portiamo le mani in preghiera davanti al petto. Concediamoci qualche momento per “centrarci” e portare l’attenzione e l’energia al flow che stiamo per eseguire.

Inspirando portiamo le braccia in alto, con i palmi delle mani che si toccano; espirando flettiamoci in avanti: portiamo le mani vicino ai piedi, la fronte alle ginocchia. Inspirando, allunghiamo il corpo, con lo sguardo in avanti; espirando flettiamo le ginocchia e portiamo la gamba destra indietro, avviciniamo la gamba sinistra alla destra e prendiamo la posizione della panca. Espirando pieghiamo le ginocchia a terra, portiamole al petto, la fronte in avanti, scivoliamo in avanti, con i gomiti stretti; inspirando prendiamo la posizione del cobra, espirando, puntando i piedi, portiamoci nella posizione del cane che guarda in giù.

Restiamo per il tempo di 5 lunghi respiri (mani e piedi spingono verso il basso, i piedi sono aperti e distanti circa 30 centimetri tra loro, il coccige punta verso l’alto, le spalle e le braccia sono attive, mentre il collo è rilassato). Espirando, pieghiamo le ginocchia, portiamo lo sguardo tra le mani e spostiamo il piede destro in avanti, il piede sinistro vicino al destro, piedi uniti. Inspirando, allunghiamoci in avanti, anche con lo sguardo, espiriamo portando la fronte alle ginocchia; inspirando ci solleviamo portando i palmi giunti, espirando portiamo le braccia lungo il corpo, o mani in preghiera davanti al petto. Eseguendo i consigliati cinque Saluti al sole si riattivano dolcemente, dopo una intera notte, tutti muscoli del corpo.

Movimenti dolci e respirazione ampia

È buona attenzione ricordarsi di non forzare mai: lo scopo è quello di allungare i muscoli, aiutando in dolcezza il risveglio del corpo. Evitiamo, quindi, movimenti bruschi. E non dimentichiamoci di respirare: una respirazione ampia aiuta a calmare la mente, a ottimizzare l’esercizio e a favorire l’ossigenazione muscolare. Eseguiamo movimenti ampi e fluidi, ascoltando i segnali del nostro corpo: se sentiamo dolori, non forziamo. Esercizio dopo esercizio sentiremo rilasciare le tensioni, impareremo a sentire con maggiore consapevolezza tutto ciò che avviene nel nostro corpo.

2) Acqua, limone e zenzero: un toccasana naturale

Terminati i nostri saluti al sole, prepariamoci un bicchiere di acqua, limone e zenzero: un tris vincente e un toccasana naturale. È un tonico naturale, antisettico e digestivo, con effetti depurativi e disintossicanti; un rimedio rinvigorente, vitale e ispirante. Bevendolo al mattino, caldo e a stomaco vuoto, è un rimedio detox particolarmente efficace e facile da preparare: sbucciamo la radice dello zenzero e tagliamola a fette. Maciniamo il tutto con una forchetta, mettendo le fette in una tazza. Aggiungiamo il limone spremuto. Portiamo ad ebollizione dopo aver aggiunto dell’acqua, quindi facciamo raffreddare col coperchio e, la bevanda è pronta. Ora concediamoci una sana colazione (a scelta, in base ai propri gusti e necessità) e terminiamo con l’assunzione di probiotici.

3) I probiotici: perché sono così importanti per il nostro corpo?

I probiotici sono necessari per la salute del nostro intestino e sono preziosi alleati per mantenere in equilibrio la flora batterica intestinale (la flora batterica è un ecosistema di batteri presenti nella nostra bocca, nelle vie digestive, e nella vagina).

I probiotici hanno la caratteristica di essere colonizzanti, ed è quindi buona abitudine assumerne quotidianamente, tanto più che le difficoltà della giornata incidono negativamente sulla flora intestinale, particolarmente sensibile agli stimoli esterni. I probiotici contenenti Vitamina D, Vitamine del gruppo B e Acido Folico contribuiscono, inoltre, a difendere il nostro organismo.

Questi tre suggerimenti, seguiti con costanza e determinazione, sortiranno un piacevole risveglio e ci faranno iniziare la giornata con lo spirito e con la carica giusta!

Probiotici e non solo: tre consigli per iniziare la giornata con la giusta energia

Ultimi articoli

Categorie

Condividi

Facebook
LinkedIn
Twitter

Ti potrebbe interessare anche…